Facebook login is not available anymore due to Facebook policy. If you need access to your old account send a mail with username and your actual mail.

IMPORTANT: Routing and Elevation API are limited to 7000 calls per day. In case they are expired, they won't work until limit is re-charged. You can try in this case to do a GPX on RideWithGPS site and import it on the editor

Please don't spam us mail and PMs that we won't answer and notice that the official language of forum is English.

Roadbooks: LINK

Comment with us the races in the discussion thread or in the Telegram Chat

2021 Season Contests
Contest #3: Improved Spring Classic
Contest #4: Giro d'Italia

Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc [Cat. 2]

Compete in the contests and become the best stagemaker!
User avatar
emmea90
Direttore Sportivo terza divisione
Direttore Sportivo terza divisione
Posts: 801
Joined: 17/05/2011, 15:47
Location: Milano
Contact:

Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc [Cat. 2]

Post by emmea90 »

Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc[Cat. 2]

For the 2nd contest of the season, you are asked to re-elaborate Paris-Nice and Tirreno-Adriatico in the way to move the core of the race in the opposite country.

The race you should design shall follow these standards

Milan-Rome (instead of Paris-Nice)
- 8 stages, from sunday to sunday
- First stage is a stage for sprinters but with hilly/moved final, so not necessarily a mass sprint. Shall be near Milan (personally reccomending north zone near Monza)
- You then get some stages for sprinters, some stage for puncheurs and an ITT of 30 kms
- Stage 7 shall be a MTF
- Stage 8 shall end in Rome and be a short mountain stage that can made some gaps like stage 8 of Paris-Nice


Bissagne-Languedoc (instead of Tirreno-Adriatico)
- 7 stages from wednesday to tuesday
- First stage shall be near bissagne gulf zone (so near Bayonne) and last stage shall be near Languedoc sea zone (near Beziers, Narbonne, Perpignan at your choice)
- Stages 1-3 and 6 can be flat/small hilly stages at your choice but at least 2 shall be for sprinters
- Stage 4 (saturday stage) shall be a MTF
- Stage 5 (sunday stage) shall be an hilly hard stage (like Castelfidardo of Tirreno)
- Stage 7 shall be the final ITT

Race shall so be similar to their real counterpart, just switching the race zones. For Milan-Rome you are not allowed to leave Italy (with exception of San Marine and Vatican City) and for Bissagne-Guascogne you are not allowed to leave France

Deadline is April 4, h 23.59
Software Engineer, Cycling Fanatic
User avatar
Zaufkauf
Spettatore
Posts: 7
Joined: 03/07/2019, 22:39

Re: Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc [Cat. 2]

Post by Zaufkauf »

Here are my tours for the contest:

Bissagne-Languedoc: maps/tours/view/18218
Milano-Roma: maps/tours/view/18325
Spoiler!
Bissagne-Languedoc
Stage 1: Biarritz - Biarritz 144 km
A flat stage along th Atlantic coastline, ending in local circuit. This is a classic mass sprint start of the tour.

Image

Stage 2: Saint-Jean-de-Luz - Orthéz 194 km
A flat stage from the coastline into the French mainland. A flat stage which has little elavation all the way to the finish. However the streets are wide and the hill short and not too steep. Probably another sprint finish in Orthéz.

Image

Stage 3: Mourenx - Bagnères-de-Bigorre 179 km
The first hilly stage of the tour. The last 50 km are constantly up and down, with the last climb (1.2 km a 11%) at 5 kilometers to go. This will be a stage for the punchers.

Image

Stage 4: Tarbes - Val Louron 164 km
The only mountain stage in this tour. With a flat/hilly start it will probably be the strong men in the break. But with the 2 climbs at the end the Col du Peyresourde (13.5 km a 6.8%) and Val Louron (5.5 km a 8.4%), it will be a day for the climber, and the chance to take time on the punchers.

Image

Stage 5: Carcassonne - Mazamet 218 km
The longest stage of the tour. The first 100 km are flat and than the hilly zone starts. Ending with 4 laps around Mazamet over the Épingles d'Hautpoul (5.5 km a 4.6%) of which the last 1.3 km is at 10%. This will be a stage of the men with stamina and punch.

Image

Stage 6: Agde - Perpignan 203 km
A long flat stage along the Mediterranean Sea. If the wind is strong it could give echelons, otherwise this will be a straight-forward sprint stage.

Image

Stage 7: Argelès-sur-Mer - Elne ITT 15 km
A short time-trial along the coast, ending in the old city centre of Elne atop a small crest. Here is where the overall classification will be settled.

Image


Milano-Roma
Stage 1: Rho - Merate 171 km
The first stage starts just North-East of Milano and heads along the northern lakes. With the Civiglio at 70 kilometers before the finish the teams could try to lose the sprinters. The final isn't easy either but not hard enough to drop the strong sprinters in the peloton. This could be a small group sprint, a late attack or even a break that survives.

Image

Stage 2: Trezzo Sull'Adda - Parma 178 km
A typical Italian sprint stage, long flat approach with an easy clim before the finish. However the climb is far enough from the finish for the sprint teams to organize and regroup for a mass sprint.

Image

Stage 3: Villafranca in Lunigiana - Lucca 171 km
One of the toughest stages in this tour, this stage along the Tirrenean Sea encouters 8 classified climbs. There is almost no time to regroup between the climbs so it will be the strongest punchers/climbers fighting for the stage and the classification.

Image

Stage 4: Colle di Val d'Elsa - Poggibonsi ITT 31 km
A time trial over rolling roads through the Tuscan fields. Large roads and not really technical descents. This should be a time trial for the powerful specialists.

Image

Stage 5: Arezzo - Spoleto 211 km
A long flat stage with some hills in the last 50 kilometers, the Trevi and Poreca climbs average around 4.5% not to hard. But the last 5 kilometers to the line are at a steady 2% slope. Timing for the lead-out as well for the sprint are crucial.

Image

Stage 6: Terni - Bracciano 181 km
This stage along the lakes north of Roma is relatively flat, so no huge differences in the classifiaction are expected. The finish lies in the old city of Bracciano, finishing upon a hill 1.2 km at 8.2% this will be a day for the punchers as it probably is too steep for sprinters.

Image

Stage 7: Tivoli - Saracinesco 152 km
The only mountain stage with mountain top finish. The climbs are not the steepest and with large flat and rolling sections it will probably be eay to control for the peloton. The final climb to Saracinesco (7 km at 8%) is where the real fireworks will start. This is where the climbers can take back time.

Image

Stage 8: Cisterna di Latina - Roma (Piazzale dello Sport) 129 km
The last stage, a short mountain stage around Lago Albano south of Roma. From the start there is climbing so the race can be put on its head directly. If the leader of the race gets isolated into the last flat 18 km it could be a real challenge to bring the leaders jersey home to Roma.

Image


User avatar
JoostvandeBeek
Spettatore
Posts: 21
Joined: 24/08/2016, 9:34
Location: Eindhoven

Re: Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc [Cat. 2]

Post by JoostvandeBeek »

This is my submission for this contest
Milano-Roma:maps/tours/view/18264

Gascogne-Roussillon: maps/tours/view/18263
User avatar
nebe
Spettatore
Posts: 22
Joined: 16/02/2015, 16:38

Re: Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc [Cat. 2]

Post by nebe »

Milano Roma 1280 Km
maps/tours/view/18199
Come richiesto nelle regole del contest si è cercato di tenere la corsa simile alla Parigi Nizza d quest'anno ma visto che era richiesta una crono di 30 km a fronte de 14 previsti nella vera corsa s è pensato di indurire leggermente il percorso.
Prime tre tappe pianeggianti ma attenzione alla prima con arrivo su rettifilo in salita dopo un finale nervoso. la seconda presenta una salita con pendenze durissime a circa 50 Km dalla conclusione ma per il resto è piana.
La terza è completamente pianneggiante.
La quarta e la quinta sono piene di mangia e bevi con alcune salite anche impegnative. Sesta tappa di montagna con quattro colli. Per evitare il pericolo neve si è deciso di non affrontare altitudini elevate. La massima altitudine supera appena i 1500 metri.
Ultima tappa breve con vari saliscendi e pendenze arcigne su pavè

Prima tappa Domenica Milano Cantù
Tappa pianeggiante nella prima parte, mossa nella seconda. Attenzione al finale perchè dopo un breve dentello l'arrivo è un rettifilo in salita all'8%. sono solo trecento metri ma qualcuno potrebbe fare la volata lunga.

Image

Image

Image
rettifilo di arrivo


Seconda tappa Lunedi
Si tratta di una tappa piatta ma con una salita tutta in doppia cifra che termina a 55 km dalla conclusione. Il recupero è possibile ma i velocisti dovranno sudarsela

Image

Image

Image
profilo della salita

Image
il punto più duro della salita


Terza tappa Martedi
Tappa completamente pianeggiante di trasferimento
Image

Image


Quarta tappa Mercoledi
Tappa mossa con finale interessante. E' la tappa del ricordo, si parte da Cesenatico davanti al monumento in ricordo di Pantani e l'ultima salita scollina dove c'è il ricordo di Michele Scarponi.
L'ultima salita presenta a tratti pendenze severe e si scollina a 12 km dall'arrivo al termine di una tappa che di pianura ne presenta davvero pochissima. Spazio per le fughe

Image

Image

Image
profilo salita Castelletta


Quinta tappa Giovedi
Altra tappa mossa ma stavolta il finale è su pendenze severissime.
Si sale prima a Chieti dalla Colonnetta poi ridiscesi al Tricalle si risale alla famigerata Via dei Marsi e Via del Tricalle chiamata dai locali "la salita del gas", con pendenze che arrivano al 20%. Dopo via del tricalle la salita continua ripida sino all'arrivo ne centro storico di Chieti

Image

Image

Image
uno dei trati più duri di Via del Tricalle


Sesta tappa Venerdi (ITT)
Si tratta di una tappa a cronometro di 28 chilometri. La prima parte è pianeggiante e per specialisti, la seconda invece presenta due salite e la seconda è un muro con pendenze sino al 18%. arrivo davanti al Santuario del Volto Santo di Manoppello ove c'è il parcheggio riservato agli autobus dei pellegrini che permette di allestire la logistica dell'arrivo ed alle ammiraglie di ridiscendere e tornare lla partenza per assistere un altro corridore della squadra
Image
Image
Image
un tratto del muro de volto santo

Settima Tappa Sabato
E' la tappa regina con quattro colli e arrivo in salita.
Forca Caruso e colli i Monte Bove sono salite non impossibili mentre la salita di Monte Livata verrà affrontata due volte. La prima si arriverà in località Livata e si scenderà a Jenne la seconda si salirà sino a Campo dell'Osso dove c'è l'enorme piazzale dove ci sarà l'arrivo.La prima parte della salita è nell'abitato di Subiaco con pendenze in doppia cifra. La salita è lunga e impegnativa ed affrontata due volte potrà fare la differenza. E' possible l'attacco da lontano.

Image

Image

Image
Profilo salita campo del'osso


Ottava Tappa Domenica
Ultima tappa insidiosa con varie salite di cui due con pendenze arcigne.
In particolare dentro rocca di PApa ci sarà un tratto molto ripido in sanpietrini.
Il finale è pianeggiante e termina a San Giovanni in Laterano ma attenzione perché oggi può succedere qualcosa

Image

Image

Image
profilo salita Rocca Priora

Image
Tratto in sanpietrini di Rocca di Papa



Guascogna - Linguadoca 1107 Km
maps/tours/view/18217
Anche in questo caso si è cercato di mantenere nei limiti del possibile le caratteristiche della tirreno anche se riadattate alla conformazione del territorio in cui si svolge la corsa. Sono state evitate altitudini non conformi al periodo dell'anno

Prima tappa Mercoledì
Tappa per velocisti

Image

Image


Seconda tappa Giovedi
Tappa mossa con finale insidioso
Image

Image

Image
uno strappo dell'ultima salita


Terza tappa Venerdì
Tappa per velocisti anche se con qualche collinetta nella prima parte

Image

Image


Quarta tappa Sabato
Tappa di montagna con arrivo in salita.
Si sono evitate altitudini impossibili per il periodo. Tappa pirenaica classica con quattro colli e arrivo in salita. Attenzione che gli ultimi due colli sono duri con pendenze severe. Si può fare la differenza e si può attaccare anche sulla penultima salita che presenta anche una discesa insidiosa su strada stretta nella quale si possono aumentare i distacchi

Image

Image

Image
profilo penultima salita

Image
profilo ultima salita

Quinta tappa Domenica
E' la difficile tappa di collina, continui saliscendi con l'ultimo davvero vicino all'arrivo di thuir. Un passaggio spettacolare nella gole nella prima parte.

Image

Image

Image

Image
il passaggio nelle gole


Sesta tappa Lunedì
Tappa difficile da decifrare. Le facili salite a metà percorso non dovrebbero essere un problema ma nel centro di Bezier si affronterà una via tutta in salita e con curve nella quale sarà fondamentale stare davanti e si potrebbe riuscire anche ad anticipare lo sprint perchè non c'è spazio per chiudere un eventuale buco

Image

Image

Image
lo strappo nel centro di Beziers


Settima tappa Martedi
Crono finale tuttz piatta di 17 Km fino a Sete città Natale del grande cantautore anarchico George Brassens

Image

Image
User avatar
emmea90
Direttore Sportivo terza divisione
Direttore Sportivo terza divisione
Posts: 801
Joined: 17/05/2011, 15:47
Location: Milano
Contact:

Re: Contest #2 - Milan-Rome and Bissagne-Languedoc [Cat. 2]

Post by emmea90 »

Deadline is over.
Software Engineer, Cycling Fanatic
Locked