Contests are back: Link

Editor has still troubles with free API, if you don't want to use OSM Elevation API you can try to do a GPX on RideWithGPS site and import it on the editor

Please don't spam us mail and PMs that we won't answer and notice that the official language of forum is English.

Roadbooks: LINK

Comment with us the races in the discussion thread or in the Telegram Chat

2020 Season Contests
Contest #2 - VOTING: Link
Contest #3: Link


Support the Track Editor: If you like our service, you can help us improving it donating at this address

2° Tappa: Siena > Montalcino

Siena > Montalcino: 204.46 Km Medium Mountain

By Pigna 

Views: 404


Your browser does not support the HTML5 canvas tag.
  • Informations

Distance

Denivel

Denivel+

Denivel-

  • Controls


 
 
 



Your browser does not support the HTML5 canvas tag.
  • Climbs

  • Description

Non ci può essere una corsa a tappe che rappresenti il ciclismo toscano senza una frazione sulle spettacolari strade bianche senesi. La tappa partirà proprio dove le Strade Bianche arrivano, in Piazza del Campo, un'altra delle meraviglie della Toscana che questa corsa mostrerà. Usciti dalla città ci si addentrerà finalmente nelle colline che hanno reso celebre la Toscana in tutto il mondo, per una tappa che non lascerà ai corridori un attimo di riposo per la quantità impressionante di sali e scendi continui. Si inizierà a salire dopo 40 km con il 3°C di Casciano, che non dovrebbe creare difficoltà ai corridori, così come le ascese di San Gimignananello e Farnetella, rispettivamente di 4°C e 3°C. Tuttavia a 80 km dal traguardo la tappa cambierà tono con la salita di 2°C di Montepulciano, la cui media del 6,2% non rende giustizia alla prima metà dei suoi 4,8 km, che presentano pendenze spesso al 10%. Scollinato il gruppo avrà un primo assaggio di sterrato sul breve tratto (solo 700 m) di Poggiano. Inizieranno, quindi, quasi 40 km di sali e scendi continui, che potrebbero appesantire irrimediabilmente le gambe di molti, anche perché in questo tratto la corsa affronterà altri 6 km sterrati presso la località Trieste. Terminato questo tratto i corridori avranno un attimo di tregua dagli strappi, ma non dalle strade bianche a causa dei due settori consecutivi di Pieve a Salti (8,2 km) e Murlo (4,4 km). Usciti da quest'ultimo settore i corridori si dirigeranno verso la salita di Poggio Civitella, già affrontata dal Giro d'Italia 2010, i cui primi 12,8 km sono sterrati. Tuttavia la salita si concentra in buona parte nei primi 4 km, aventi una pendenza media del 9,0%, tra cui 1 km al 10,2% con punte del 16%. A quel punto la salita spianerà con 7 km di falsopiano, completamente sterrati, fino allo strappo conclusivo di 2,4 km al 4,6%. A questo punto, però, non si proseguirà verso Montalcino, ma si scenderà per poi risalire verso la città del Brunello da Nord. Gli ultimi 1,6 km saranno un vero e proprio muro al 12,6% con punte al 18%, lastricato nell'ultima parte, che non lascerà scampo a chi non sarà riuscito a salvare la gamba per tutta la parte precedente della tappa.

Il secondo TV, segnato dopo 187,73 km, compare per errore, c'è solo quello di Castelmuzio.

  • Comments