Contests are back: Link

Editor has still troubles with free API, if you don't want to use OSM Elevation API you can try to do a GPX on RideWithGPS site and import it on the editor

Please don't spam us mail and PMs that we won't answer and notice that the official language of forum is English.

Contests
Contest 5 - Voting (deadline 20/8): Link
Contest 5 - Tour de Pologne Improved (deadline 13/10): Link

Comment with us the races in the discussion thread or in the Telegram Chat

Le corse di Giusberto

Mostra qua le tue creazioni in italiano.
Post Reply
User avatar
giusberto
Spettatore
Posts: 11
Joined: 08/06/2013, 12:04

Le corse di Giusberto

Post by giusberto » 20/03/2016, 20:22

Salve a tutti in questo topic presenterò le corse che realizzo attraverso l'editor, non sono un mago del disegnare tappe, ma spero di poter migliorarmi grazie ai vostri consigli.

La prima corsa che vi presenterò è una Milano-Sanremo fatta da me, che si discosta dall'originale per due motivi: il ritorno dell'Altopiano delle Manie e l'introduzione di una nuova salita, che è posta fra i tre Capi e la Cipressa. L'idea di questa corsa è di far iniziare la bagarre prima rispetto al solito

Vi posto di seguito il link della corsa e la planimetria, l'altimetria e gli ultimi km

Link: maps/viewtrack/hd/49667

Image
Image
Image

User avatar
Pigna
Posts: 272
Joined: 21/09/2011, 19:40

Re: Le corse di Giusberto

Post by Pigna » 20/03/2016, 22:54

Il problema delle varianti della Sanremo è che si può variare ben poco tafazzi
(Ricordati il topic nella sezione internazionale)

User avatar
giusberto
Spettatore
Posts: 11
Joined: 08/06/2013, 12:04

Re: Le corse di Giusberto

Post by giusberto » 24/04/2016, 15:49

Inizio a presentare le corse che presento al Contest (maps/tours/view/2809)

La variante delle Strade Bianche è sicuramente la variante che mi piace di meno. L'ho fatta perché era obbligatoria, ma se avessi dovuto scegliere una variante da scartare, avrei sicuramente scelto questa.

La corsa partirà da Siena e si muoverà verso sud, dopo circa 10 km, ci sarà il primo tratto in strade bianche il Vidritta, tratto di quasi 2 km, che sicuramente non inciderà sulla corsa ma che consentirà ai corridori di trovarsi per la prima volta a contatto con le strade che danno il nome alla corsa.

Si procede sulle strade in asfalto verso Sud-Est per altri 50 km, quando si troverà sul secondo settore in Strade Bianche Lucignano d'Asso, circa 11 km, il tratto più lungo della corsa, dopo poco più di un chilometro dall'uscita di Lucignano si entrerà nel tratto di Pieve a Salti, altri 8 km in Strade Bianche, in questi due tratti si potrà avere già una prima scrematura del gruppo, che sicuramente non sarà decisiva.

Dopo 3 km dall'uscita di Pieve a Salti ci sarà il rifornimento che sarà posto a Buonconvento, per tornare sulle Strade Bianche bisognerà attendere ancora 30 km dove gli staccati in precedenza potranno rientrare, il quarto tratto di Strade Bianche sarà quello di Campana, 6 km che potranno ancora una volta mettere in difficoltà chi non è in forma. Rispetto al tratto precedente chi si staccherà in questo non avrà quasi nessuna possibilità di rientrare viste le difficoltà in sequenza che si presenteranno nei chilometri successivi.

Solo 5 km dopo sarà il momento di San Martino in Graia, altro tratto molto duro sia per lunghezza che per difficoltà, altri 10 km e sarà il momento di Monte Sante Marie, 11 km che rappresentano il tratto più duro su non asfalto della giornata. Sarà qui che molto probabilmente esploderà la corsa, mancheranno sì 40 km dal traguardo all'uscita del tratto in Strade Bianche, ma chi vorrà potrà anticipare i favoriti.

Dopo altri 10 km in larga parte in discesa ci sarà in circa 15 km i 4 tratti finali in Strade Bianche: Montechiaro, Pieve a Bozzone, Vigevano e Le Tolfe. All'uscita delle Tolfe mancheranno 12 km che potranno servire per rimescolare le carte prima dell'arrivo a Piazza del Campo o che potranno servire a consolidare la situazione. Per arrivare a Piazza del Campo bisogna affrontare 1 km di salita che serviranno a dare un vincitore alla corsa.

Link: maps/viewtrack/hd/51779

Planimetria
Image

Altimetria
Image

Ultimi Km
Image

User avatar
Pigna
Posts: 272
Joined: 21/09/2011, 19:40

Re: Le corse di Giusberto

Post by Pigna » 24/04/2016, 16:05

Aspetto la scadenza per commentare

User avatar
giusberto
Spettatore
Posts: 11
Joined: 08/06/2013, 12:04

Re: Le corse di Giusberto

Post by giusberto » 29/05/2016, 12:45

Inizio a presentare le prime tre tappe del Giro che presenterò al Contest (Se cliccate sulle località di partenza o arrivo verrete reindirizzati al link della tappa, negli spoiler i dettagli altimetrici e planimetrici)

1° tappa
Cronometro individuale
Maastricht (Vrijthof) > Maastricht (Markt)

Il Limburgo sarà il protagonista delle prime 3 tappe. La prima tappa un prologo di 7.99 km si svolgerà interamente a Maastiche partendo Vrijthof e arrivando a Markt. Dal punto di vista altimetrico la cronometro non presenta particolari difficoltà altimetriche. Dal punto di vista planimetrico vi è la presenza di molti rettilinei, ma anche di alcune curve pericolose che possono mettere in difficoltà i ciclisti che non hanno particolari abilità per il mezzo. L'unico rilevamento cronometrico sarà posto nella località di Wilhelminasingel dopo circa 4.1 km dall'inizio della tappa.
Spoiler!
Planimetria
Image

Altimetria
Image

RILEVAMENTO INTERMEDIO: Maastricht - Wilhelminasingel (52 m, Km 4.1)

Ultimi Km
Image
2° tappa
Verde
Maastricht > Venlo

La seconda tappa del Giro d'Italia inizierà sempre a Maastricht, la partenza sarà sempre dalla piazza di Vrijthof, la corsa si dirigerà verso sud-ovest, fino a quando, vicini al confine con il Belgio, la corsa non cambierà direzione e andrà costantemente verso Nord per tutta la tappa. Dopo circa 16 km di corsa si troverà il primo GPM del Giro, l'Ulestraten, GPM tutt'altro che impossibile che è formato da 1.4 km al 3%. Dopo 10 km ci troveremo davanti ad un altro GPM, il Groot Haasdal, strappo di 2.2 km al 2.4%. L'ultimo GPM di giornata sarà il Puth, 800 metri al 3.5%, questo GPM sarà posto a 134 km dal traguardo e sicuramente non avrà ripercussioni sulla corsa; oltre ad essere molto distanti dal traguardo i tre GPM sono anche di quarta categoria e quindi molto probabilmente sarà lo sprint a decidere il vincitore della tappa. Prima dello sprint però la corsa dovrà affrontare i Traguardi Volanti di Obbicht a 120 km dal traguardo e Venray a 43 km dal traguardo; tra i due TV sarà posto anche il rifornimento, precisamente a Roermond. L'ultima curva prima del traguardo sarà ai meno 650 metri.
Spoiler!
Planimetria
Image

Altimetria
Image

TRAGUARDI VOLANTI: Obbicht (33 m, Km 52.6), Venray (25 m, Km 130.2)
GPM: Ulestraten (4° Categoria, 104 m, 1.8 Km al 3.0%, Km 17.4), Groot Haasdal (4° Categoria, 127 m, 2.2 Km al 2.4%, Km 28.4), Puth (4° Categoria, 97 m, 0.8 Km al 3.5%, Km 39.1)
PUNTO DI RIFORNIMENTO: Roermond (27 m, Km 80.3)

Ultimi Km
Image
3° tappa
Verde
Venlo > Valkenburg - Cauberg

Il finale della terza tappa è quella dedicata alla Amstel Gold Race, infatti si arriverà sul Cauberg e si affronteranno altri strappi tipici della classica delle Ardenne
La tappa ripercorrerà, nel verso opposto, il finale della seconda andando in un primo momento verso Nord seguendo la Mosa, poi arrivati a Knikkedrop si svolterà verso sud-ovest, transitando al TV di Roermond, dopo 81 km dalla partenza, proseguendo verso Valkenburg si incontrerà il TV di Sittard, dopo 131 km dalla partenza, e dopo soli 8 km ci sarà il Rifornimento di Geleen. Ci saranno poi altri 19 km e poi inizieranno i GPM della giornata, come nella tappa precedente, si affronterà il GPM di Groot Haasdal dallo stesso versante della tappa precedente. Discesa e poi si risale verso Walermerweg, 2.4 Km al 2.5%, altra discesa e si andrà verso Karstraat, 2.8 Km al 1.8%, altra piccola discesa e poi si affronterà il Wijnstraat, 3.9 Km al 1.8%, ancora una volta discesa questa volta più lunga delle altre, si affronterà l'Eyserbosweg, 900 metri al 6.3%, ancora una discesa e ci sarà lo Stokhemberg, 1.0 Km al 7.4%, discesa e si va verso il penultimo strappo di giornata, Sibbeberg, 1.9 Km al 3.8%, discesa verso Valkenburg e inizio dello strappo finale, il Cauberg, 600 metri al 5.6%. La tappa è verde nonostante la presenza di tanti GPM perché questi sono tutti di 4° categoria e molto facili.
Spoiler!
Planimetria
Image

Altimetria
Image

TRAGUARDI VOLANTI: Roermond (25 m, Km 81.5), Sittard (44 m, Km 131.3)
GPM: Groose Haadal (4° Categoria, 127 m, 2.2 Km al 2.4%, Km 157.5), Walermerweg (4° Categoria, 141 m, 2.4 Km al 2.5%, Km 166.1), Karstraat (4° Categoria, 153 m, 2.8 Km al 1.8%, Km 173.1), Wijnstraat (4° Categoria, 206 m, 3.9 Km al 1.8%, Km 178.1), Eyserbosweg (4° Categoria, 171 m, 0.9 Km al 6.3%, Km 184.3), Stokhemberg (4° Categoria, 162 m, 1.0 Km al 7.4%, Km 190.1), Sibbeberg (4° Categoria, 150 m, 1.9 Km al 3.8%, Km 196.9), Cauberg (4° Categoria, 123 m, 0.6 Km al 5.6%, Arrivo)
PUNTO DI RIFORNIMENTO: Geleen (64 m, Km 138.3)

Ultimi Km
Image
RIPOSO

Post Reply